Home

Verso la fine degli anni settanta sono entrato in contatto con la “Famiglia Calabrese di Bari”. È stato il presidente in carica Dr. Giuseppe De Pasquale, come collega, a contat-tarmi. Sono così diventato socio e, quasi subito, sono entrato a far parte del consiglio Direttivo.
Sono stato Consigliere, Segretario, Vice Presidente Organizzativo e, nel 1994, sono stato eletto Presidente. Da Presidente, ho cercato di tenere unito il gruppo dei calabresi nella città di Bari, che è diventata la mia seconda patria.
L’Associazione Famiglia Calabrese “dott. L. Jacobini” in Bari è oggi nella nostra città, un punto di riferimento per la nostra laboriosa comunità che conta circa.
10.000 residenti, provenienti dalle antiche “Tre Calabrie”. È stata una invasione pacifica negli anni, quella di volenterosi giovani universitari e non, che sono qui rimasti e che si sono, in se-guito, distinti come valenti professionisti; un popolo nella popolazione di Bari.
L’Associazione Famiglia Calabrese “dott. L. Jacobini” in Bari, cerca di rappresentarne le istan-ze, le idee, i modi di essere, la tradizione culturale che unisce tutti eli fa sentire “calabro-baresi”. In occasione dei quarant’anni non è facile fare un bilancio, tante sono state le iniziative che abbiamo attuato ed i traguardi che abbiamo raggiunti. In questo lasso di tempo, ogni presidente ha portato il suo contributo con le proprie specificità. Sono certo che il mio impegno è servito a far crescer questo sodalizio, anche grazie alla compattezza dei consigli direttivi che mi hanno eletto e mi hanno aiutato in questo percorso, a traguardare mete non sperate.
Mi sovviene che lo statuto prefigurava una durata di venticinque anni! traguardo che abbiamo brillantemente doppiato, con uno “stato di salute” di questa associazione che ci inorgoglisce.
Ringraziando tutti gli amici soci, per il sostegno che hanno dato in questi anni, e fra questi il dott. Marco Jacobini per la sua costante fattiva presenza nella vita associativa ed il dott. Massimo Diodati, al mio fianco da tanti anni, anche per l’impegno che ha profuso per la realizzazione di questa “raccolta storica” di dati e fatti in questa trance di vita associativa; ed auguro alla nostra Associazione una ancor più lunga e prospera vita.
Francesco Fiordalisi
Presidente Associazione Famiglia Calabrese